Home

Archive for novembre, 2010

Terme Ischia per Natale

Nov 29

Ischia è calda anche in inverno grazie alla presenza delle terme, ecco perchè sempre piu’ persone scelgono di trascorre il periodo natalizio ad Ischia.

Viaggio in Groenlandia

Nov 27

La zona “magica” della Groenlandia si chiama Disko Bay, sulla costa occidentale, è una “terra verde”, circondata da ghiacciai, d’inverno è un agglomerato di lastre di ghiaccio, d’estate è una distesa blu circondata da iceberg. Llulissat è il principale centro, ben sviluppato e soprattutto attrezzato, ma la particolarità della baia, sono i raduni delle case, tutte di colore bianco, o piccole comunità con poche centinaia di abitanti.

Natale in Grecia

Nov 24

La religione praticata in Grecia è ortodossa, questo significa, che anche in Grecia la tradizione religione è molto sentita. Le vacanze natalizie iniziano il 24 dicembre e proseguono fino all’ 8 gennaio; il 24 dicembre è in uso una tradizione molto particolare che riguarda soprattutto i bambini, ovvero, quando si svegliano trovano un sacco ed un bastone che serve a loro per bussare di casa in casa a raccogliere biscotti, frutta fresca e “kourabièdes” che sono dei dolcetti tipici delle feste.

In viaggio con i bambini

Nov 23

Le feste di Natale sono un periodo particolarmente emozionante soprattutto per i bambini perchè oltre alla grande attesa rivolta alla notte della Vigilia, per i piccoli, in età scolastica, ci sono diversi giorni di vacanza, quindi la possibilità di poter visitare diversi luoghi; dove andare? Molti sono gli itinerari in tutta Italia, che si prestano a rappresentare in modo suggestivo il Natale, noi riportiamo alcuni degli eventi principali da non perdere iniziando dal Nord Italia e nello specifico raccontiamo della casa di Babbo Natale, a Riva del Garda. Dal 4 Dicembre, al 5 Gennaio, nell’antica Rocca si potrà visitare la La Casa di Babbo Natale e l’Ufficio Postale, un’idea decisamente suggestiva, ripresa dalla Lapponia, città natale di Babbo Natale, dove per l’occasione è stato ricreato e rappresentato il Polo Nord, dove i bambini possono giocare con la neve e soprattutto vivere l’emozione degli igloo.

Natale in Polonia

Nov 17

Il Natale è molto sentito, in Polonia per tradizione, infatti tutto il periodo dell’Avvento è caratterizzato del folklore tipico di questa terra. I Polacchi sono un popolo mattiniero, infatti tutte le mattine alle 6, hanno un appuntamento davvero importante con la S.Messa, in particolare con una funzione molto particolare, Roraty.

Natale in Sicilia

Nov 15

Nella nostra incantevole Italia, soprattutto in Sicilia, la ricorrenza del Santo Natale ha un ruolo sicuramente importante e particolarmente sentito, per quanto riguarda la religione Cristiana. Diversi sono gli spunti per pensare al Natale, e diversi sono anche i punti di vista, oltre a quello religioso, quello storico, folcloristico ed artistico. La data del Natale è stata decisa dalla Chiesa il 25 dicembre, in corrispondenza con altre feste pagane, perchè non si hanno indicazioni certe sulla data di nascita di Gesu’ Cristo. Una delle rappresentazioni per eccellenza del Natale, è il Presepe, il quale esprime tutto il sentimento religioso e trae la sua origine dai Vangeli e dalle iconografie che iniziarono a svilupparsi con la nascita del Cristianesimo.

Natale in Egitto

Nov 12

Decidere di partire per l’Egitto per festeggiare il Natale è sicuramente una decisione abbastanza insolita, se pensiamo che di solito il Natale lo si trascorre in famiglia, ma certamente si tratta comunque di un’idea esaltante, da prendere con grande entusiasmo, soprattutto per quanto concerne il Capodanno. Quando pensiamo all’Egitto, pensiamo alla capitale, il Cairo, una caotica ed affollata città ricca di splendide attrattive architettoniche, piena di storia e di arte, dove non possono di certo mancare le occasioni per fare visita ai famosi templi e alle piramidi della Valle dei Re. Impossibile anche non fermarsi ad interrogare la maestosa e celebre Sfinge, oppure distendersi sulle morbide sabbie della costa sul Mar Rosso.

Natale in Spagna

Nov 11

La spagna è descrivibile in una sola parola: gioia, soprattutto nel periodo natalizio che diventa un tutt’uno di luci, suoni, decorazioni, alberi di Natale. La Spagna è legata molto alle tradizioni, il 24 e 25 dicembre si cena e si pranza con la famiglia, e si cucinano piatti tipici natalizi come l’agnello o l’orata, dolce di marzapane, torrone e i gli immancabili “polvorones” che sono dei dolci fatti con la farina ed il burro. La sera della vigilia di Natale è chiamata “Nochebuena” e la maggior parte delle persone la trascorre in famiglia giocando e arricchendo l’atmosfera con canti natalizi, poi, a mezzanotte, si va in chiesa ad ascoltare la Santa Messa del Gallo, cosi’ chiamata perchè, secondo la tradizione spagnola, il gallo fu il primo animale ad essere presente alla nascita di Gesù e darne l’annuncio.