700 tra isole e isolette, tra la Florida, Cuba e il resto dei Caraibi, bagnate dall’Oceano Atlantico: parliamo delle Bahamas!

Ex covo di pirati, oggi le Bahamas godono di una situazione economica abbastanza stabile e prospera che deriva da turismo, agricoltura e un nascente settore industriale: fanno parte del Commonwealth e sono una delle mete preferite dall’élite statunitense.

Vola alle Bahamas!

Nonostante si trovino a ridosso del tropico del cancro, la temperatura non è mai eccessivamente calda: con un massimo di 30°C in estate, si può tranquillamente affermare che il periodo giusto per visitare le Bahamas, è… tutto l’anno!

Ma cominciamo il nostro “giro” delle Bahamas, partendo dalla capitale: Nassau. Situata nell’isola di New Providence, gode di una posizione meravigliosa all’interno di una baia molto bella: è la classica città in stile coloniale con edifici color pastello che ancora oggi costituiscono motivo di attrazione per le migliaia di turisti che ogni anno visitano questi posti meravigliosi. Città con un grande fermento culturale, racconta in ogni angolo la storia avvincente di questo paese che passa dal pirata Barbanera e arriva fino alla regina Elisabetta: resterete incantati dalla vitalità e dai colori di questa città!

Proprio a Nassau, dove peraltro si trova l’aeroporto internazionale che collega le Bahamas con il resto del mondo, si trova anche una delle spiagge più belle dell’arcipelago e certamente una delle più conosciute: Cable Beach, dove sorgono numerosi resort di lusso ma anche hotel di ogni tipo e soprattutto si vive moltissimo la vita notturna.

Poco distante da Nassau, ci sono altre spiagge da cartolina: Adelaide Beach, Love Beach, South Beach… mentre su Paradise Island, si trovano le mitiche spiagge di Paradise Beach, Colonial Beach, Casuarina Beach e Pirate Beach. La scelta è davvero ardua!

Bahamas a prezzi imbattibili!

Non solo spiagge, ma anche curiosità per gli amanti della natura: non potete perdere l’Ardastra Gardens, Zoo & Conservation Center che è un giardino tropicale che custodisce diversi e rari esemplari di animali (rettili e mammiferi) ma anche di piante, che altrimenti non vedrete da nessun’altra parte. Da non perdere anche, tra una spiaggia e l’altra: The Bahamas Historical Society Museum, The National Art Gallery of the Bahamas (NAGB)Balcony House che pare sia la casa più antica delle Bahamas, e infine all’insegna della tradizione il Junkanoo Expo per scoprire il Junkanoo, una sorta di carnevale che è una festa tribale a tutti gli effetti in cui si mettono in competizione gruppi mascherati che a ritmo di musica danzano per le vie della città la sera del 26 dicembre e la notte di capodanno.

Buon viaggio!