Bruxelles, è una splendida città cosmopolita, ricca di contrasti e di contraddizioni, centro irriverente della Comunità Europea, con il suo simbolo di un bambino che fa pipì!

Meravigliosa cittadina con palazzi barocchi adiacenti a quelli moderni, dalla cattedrale al Palais des Nations, con le sue facciate classiche che riempiono il cuore della città.

Punto ideale da cui partire a scoprire Bruxelles, è indubbiamente la Grand Place, un’enorme piazza con case in stile fiammingo, il cui fulcro è l’Hotel de Ville, un palazzo comunale tra i più belli d’Europa, in cui si svolge il festival chiamato letteralmente “Grande Parata”, un corteo per commemorare Carlo V, durante la sua entrata a Bruxelles il 2 giugno 1549.

Patria mondiale dell’Art Nouveau, è divisa in quartieri, ciascuno con il suo mercato, tant’è che è chiamata anche “città dei mercati”, da quello dei fiori a quello dell’antiquariato, dal mercatino delle pulci a quello dei cavalli, … eccetera.

Un territorio ricco e multiforme, in cui ritrovare le tracce della cultura fiamminga, vallone, celtica e latina, in cui è possibile trascorrere ore, a contare i simboli alchemici e massonici disseminati per la città, prime fra tutte le numerose fontane, da quella di Manneken-Pis, che raffigura il bimbo impertinente all’angolo tra Rue de l’Etuve e Rue du Chene a quella in stile francese nel parco, tra il Palais Royal ed il Palazzo del Parlamento.

Assolutamente da visitare poi:

• il Centro del Fumetto: per appassionati del genere, progettato da Horta;

• la casa di Erasmo da Rotterdam: che ha vissuto nella cittadina, per gran parte della vita;

• il giardino “dei filosofi”: molto rilassante;

• il Museo di Arte Antica e il Museo di Arte Moderna;

• il Museo della Chiave, il Museo del Merletto, l’Autoworld e il Museo del Cinema: musei alternativi molto interessanti;

• il Museo della Città di Bruxelles: ove sono conservati tutti gli abiti confezionati negli anni, per il Manneken Pis;

• il teatro delle Marionette di Toone: esempio dell’estroso spirito degli abitanti di Bruxelles;

• il Theatre Royal de le Monnaie: che offre il palco ad opere e balletti di fama internazionale.

Bruxelles, un’importante cittadina, a misura d’uomo, sicura, tranquilla e ricca di proposte culturali e di intrattenimento per tutti i gusti, ove scoprire gli angoli più nascosti ed i tesori più preziosi della città, godendo al contempo di manifestazioni come il Concours musical international Reine-Élisabeth-de-Belgique, dedicato ai musicisti classici di tutto il mondo, oppure l’annuale Jazz Festival ma anche di uno spettacolo di danza di Maurice Béjart e del suo Ballet du XX Siècle o ancora del Festival Ommegang!

Una vacanza perfetta, ove non mancano le prelibatezze gastronomiche, di una tradizione culinaria di mare e di terra, con le tipiche “geuze” e “kriek” alla ciliegia, oppure una raffinatissima cioccolata, i celeberrimi cavolini e i piatti a base di pesce, cozze, granchi e pregiate aragoste, … e molto altro ancora!

Non resta che partire …