Se si viaggia in zone remote è molto probabile vedersi costretti ad attraversare percorsi insidiosi e spesso solo percorribili con un veicolo 4X4.

E in situazioni del genere è davvero fondamentale essere preparati sia prima che durante l’attraversamento, sapere come muoversi in caso di problema e cosa portarsi dietro per ridurre i rischi al minimo.

Cominciamo con la preparazione del materiale indispensabile da avere sempre con sé:

–          Due, o minimo sempre una ruota di scorta

–          Un minicompressore

–          Un manometro

–          Scorte d’acqua per almeno 3 giorni

–          Una scatola di attrezzi

–          Una kit di prima emergenza

–          una tanica di benzina

–          olio per il motore

–          candele e un paio di cinghie di scorta

–          Una pala per scavare in caso di insabbiamento

–          cibo in scatola o sigillato per almeno 2 giorni

–          un telefono satellitare o una radio UHF

E’ sottinteso che bisogna far revisionare la macchina prima di partire e assicurarsi che sia tutto ok.

Una cosa fondamentale è informarsi sulle condizioni della strada in precedenza e se possibile anche sulla pressione delle gomme consigliata. È infatti noto che le probabilità di uscire indenni da un percorso accidentato aumentano utilizzando la giusta pressione!

Una volta sul tragitto, mantenere una velocità moderata, rallentare in presenza di veicoli provenienti dalla direzione opposta, in quanto la polvere alzata causa seri problemi di visibilità e non guidare dopo il tramonto. In caso di attraversamento di fiumi, è opportuno scendere di persona a controllare l’effettiva profondità del guado, ponendo però attenzione al fatto che in essa non si nascondano pericoli (come ad esempio i coccodrilli in Australia, appostati nei piccoli corsi d’acqua che tagliano le strade dopo la stagione delle piogge); in caso di dubbio non procedere con l’attraversamento!

Nell’ipotesi in cui si presenti un guasto meccanico con conseguente impossibilità a proseguire, non abbandonare mai il veicolo, fare poco sforzo per evitare la necessità di un consumo maggiore di acqua e cibo e se in dotazione, usare il cellulare satellitare o la radio a lunga distanza; per attirare l’attenzione anche da parte di aerei, elicotteri o a lunghe distanze (da usare soprattutto se non si possiedono altri mezzi di comunicazione), o per facilitare ai soccorsi la localizzazione della propria posizione, bruciare una gomma di scorta (provocherà fumo nero) facendo attenzione a non avvicinarla ad oggetti o cose infiammabili. Fatto questo, mi raccomando, attendere presso l’automobile, spostarsi complicherebbe solo le cose perché, soprattutto dall’alto, una macchina è ben visibile, una persona no!

Questi sono consigli generali, per averne di più dettagliati e professionali fate sempre riferimento a guide di settore, usate il buonsenso e tutto andrà per il verso giusto!

Buon viaggio!