Le feste di Natale sono un periodo particolarmente emozionante soprattutto per i bambini perchè oltre alla grande attesa rivolta alla notte della Vigilia, per i piccoli, in età scolastica, ci sono diversi giorni di vacanza, quindi la possibilità di poter visitare diversi luoghi; dove andare? Molti sono gli itinerari in tutta Italia, che si prestano a rappresentare in modo suggestivo il Natale, noi riportiamo alcuni degli eventi principali da non perdere iniziando dal Nord Italia e nello specifico raccontiamo della casa di Babbo Natale, a Riva del Garda. Dal 4 Dicembre, al 5 Gennaio, nell’antica Rocca si potrà visitare la La Casa di Babbo Natale e l’Ufficio Postale, un’idea decisamente suggestiva, ripresa dalla Lapponia, città natale di Babbo Natale, dove per l’occasione è stato ricreato e rappresentato il Polo Nord, dove i bambini possono giocare con la neve e soprattutto vivere l’emozione degli igloo.

Potranno inoltre aiutare Babbo Natale nella sua Officina e preparare prelibatezze nella cucina di Natalina, gustare la merenda dell’Elfo e vivere un momento magico all’insegna dello stupore e dalla magia del Natale. Un’altra attrattiva è molto attesa, specialmente dai bambini, ovvero Gardaland Magic Winter, l’appuntamento natalizio dal 4 dicembre al 9 gennaio. Per questa speciale occasione, il piu’ grande parco dei divertimenti ha preparato uno spettacolo unico, dedicato al Natale, con tante novità e ricche sorprese, da vivere insieme grandi e piccini. Un’altra idea che ogni anni viene riproposta per le Feste Natalizie è quella di andare con tutta la famiglia alla ricerca dei mercatini piu’ suggestivi in tutta Italia, e ce ne sono davvero molti, alcuni hanno spazi dedicati principalmente ai bambini con giochi, laboratori, cantastorie, spettacoli…e sempre in provincia di Verona, per la precisione, a Bussolengo, i bambini potranno incontrare personaggi come Francobollo, il postino di Babbo Natale, Cerimonia, il capo degli gnomi del villaggio, oppure Faunetto, lo gnomo che si prende cura degli animali,e ancora Pennellino, lo gnomo decoratore ed inoltre, sempre i piu’ piccoli potranno partecipare al programma d’animazione per imparare a fare i biscotti da preparare in dono a Babbo Natale. Altro mercatino tradizionale di Natale, è quello di Merano, lungo la passeggiata del fiume Passirio, si tratta di un mercatino davvero speciale dedicato a tutta la famiglia, infatti i genitori potranno godersi le meraviglie del mercatino lasciando anche i bambini giocare in tutta la sicurezza e allegria presso il Club Stellina, grazie a personale qualificato che insegnerà loro a preparare buonissimi biscotti al cioccolato e sempre per gli amanti del cioccolato, il famoso marchio di cioccolato Ritter, organizza un evento gratuito per dare modo a tutti i visitatori di preparare ed assaggiare un quadretto del mitico cioccolato.

Il 20 novembre apre anche il mercatino tradizionale di Trento presso il museo Tridentino di scienze naturali; l’appuntamento è intitolato “Stelle e Stalle, comete e re Magi”, dove i bambini potranno vedere da vicino ed accarezzare gli animali del presepe oltre a capre e pecore, e grazie all’ausilio di esperti, potranno ripercorrere insieme il cammino dei re Magi verso la città di Nazareth. Ci spostiamo a Pisa dove è di scena “Fiabesque”, la città delle fiabe, un tradizionale appuntamento dedicato al mondo delle fiabe e al mondo degli Elfi, tutti ingredienti eccellenti per un Natale ricco di emozioni. Quando parliamo di tradizione italiana, non possiamo però non fare riferimento alla vera tradizione del presepe, che risale all’epoca di San Francesco, l’ideatore del primo presepe, tra i piu’ famosi in Italia ricordiamo il Presepe di Marineria, originale, perchè ambientato su imbarcazioni colorate, all’interno del Museo della Marineria di Cesenatico. Altro presepe da visitare assolutamente è quello di Manorola, uno fra i piu’ conosciuti al mondo, realizzato su un’area di 4000 metri quadrati con piu’ di 260 figure rappresentate con materiale di recupero. Rimini inoltre accoglie i suoi visitatori con i suoi caratteristici presepi di sabbia; anche Jesolo, propone i suoi presepi a scultura naturale all’interno della suggestiva “Jesolo Sand Nativity”.

Ci spostiamo infine nella provincia di Pesaro, a Candelara, per la manifestazione “Candele a Candelara”. Ogni anno, oltre al fascino natalizio delle candele, è possibile ammirare il presepe di ghiaccio ed il presepe in ferro battuto ed entrare nell’officina di Babbo Natale dove i bambini imparano a realizzare stupende candele lavorate a mano e addobbi natalizi. Qui a Cadelara inoltre, i bambini potranno finalmente realizzare il loro sogno di incontrare Babbo Natale e consegnare personalmente a mano la loro letterina… e che sia un lieto Natale per tutti quanti.