“… Zacinto mia, che te specchi nell’onde del greco mar da cui vergine nacque Venere…”

Dopo Cefalonia, restiamo nelle Isole Ionie per visitare un altro luogo suggestivo che ci riporta indietro negli anni non solo per la sua storia ma anche per le parole di Foscolo che certamente tutti, anche se non nitidamente, ricordiamo dai tempi della scuola: restiamo a Zante.

Piena di verde, come le altre isole dell’arcipelago, Zacinto è un importante centro turistico che ogni anno accoglie migliaia di visitatori, soprattutto in estate: qui avrete la possibilità di immergervi nella storia, nei mari che riservano fondali spettacolari, ma anche in una mondanità notturna sfrenata dopo una giornata di tintarella!

Voli low cost per Zante!

Le bellezze naturalistiche mozzafiato, sono certamente uno dei punti di forza che spinge i turisti a visitare Zante: tra distese di mandorli e ulivi infatti, avrete la possibilità di fotografare panorami di straordinario splendore e visitare luoghi come le Grotte di Keri da raggiungere in barca, paragonate alla Grotta Azzurra di Capri, o Capo Skinari che molti scelgono per un bagno di mezzanotte.

Da non dimenticare il fatto che a Zante, esiste un Parco Nazionale Marino dove le Tartarughe Caretta caretta trovano rifugio grazie all’aiuto di molti volontari: nelle spiagge meridionali dell’isola, infatti, depongono ogni anno le loro uova che si schiuderanno dopo 55 giorni circa. Lo spettacolo delle piccole tartarughe che vogliono raggiungere il mare, è possibile osservarlo non senza pazienza, magari dopo una notte di veglia!

Come ogni isola greca che si rispetti, la sua storia è antichissima: il mito vuole che Zacinto, figlio di Dardano capostipite della dinastia troiana, scoprisse quest’isola che da lui prese il nome. La sua storia accreditata invece, passa ovviamente per molte dominazioni diverse. Le testimonianze di questi passaggi, oggi, non sono più visibili se non all’interno dei musei perché buona parte degli edifici storici furono spazzati via dal terribile terremoto del 1953. Zante fu ricostruita con severi criteri antisismici ed è per questo che, nonostante le piccole scosse susseguitesi negli anni, non ci sono più stati danni a cose o persone.

È possibile visitare la Fortezza Veneziana, il Museo d’Arte Metabizantina, l’Archivio Storico, il Castello Medievale, per farsi un’idea di quello che è stata Zante nei secoli: non mancano ovviamente chiese e monasteri di grande importanza e bellezza come la Chiesa di Aghios Dionisios che è il patrono dell’isola, il Monastero di Sant’Andrea, di Aghio Georgos, di Anafonitria, di Spileotissis, di Ioanni Prodomou… E se la sera non sarete stanchi e vorrete scatenarvi un po’, la maggior parte dei locali si trovano nelle località di Laganas scherzosamente soprannominata “piccola Las Vegas”, e ad Argassi: non mancano divertimenti anche nella capitale Zante, a Tsilivi e Alykes.

Vola a Zante!

Il Fiore del Levante, vi attende…