Sulle sponde del Bosforo, ecco svelarsi una delle città più romantiche del mondo, Istanbul,
il cuore della Turchia!

Vasta città che si estende su due continenti, in cui ammirare le origini antiche dei crociati di Bisanzio e Costantinopoli ma anche dell’impero ottomano e le splendide moschee, entrando addirittura nell’harem del sultano ed andando a caccia di oggetti nel Kapalı Çarşı, i periodi dell’anno migliori in cui visitare Istanbul sono indubbiamente la primavera e l’autunno, ove le temperature sono miti, tra i 16° gradi ed i 25 °gradi e l’umidità non è opprimente.

Oltre alle enormi bellezze paesaggistiche e naturalistiche di Istanbul, ecco una rapida scorsa ai monumenti ed ai musei che si possono ammirare nell’antica città turca:

  • Sultanahmet, Aya Sofya, chiamata anche in greco Haghia Sofia e detta Chiesa della Divina Sapienza, era la chiesa più grande della cristianità, divenuta dopo la caduta di Costantinopoli moschea;
  • Cisterna Basilica, Yerebatan Sarnıçı, Yultanahmet: con le sue 336 colonne e l’alto soffitto a volta, è un’opera straordinaria di epoca bizantina, che fungeva da deposito per le acque della città;
  • Crociera sul Bosforo, Eminönü: che conduce dal continente europeo a quello asiatico;
  • Ippodromo, Sultanahmet: rinomato per le antiche elezioni dei tempi di Bisanzio, allorquando il destino di un imperatore è dipeso da una corsa;
  • Kapalı Çarşı, Gran Bazar: la Mecca dei consumatori sin dalla metà del XV secolo;
  • Monastero dei Mevlevi, un tempo sede di un ordine di dervisci rotanti, oggi ospita il Divan Edebiyatı Müzesi, ossia il Museo della Letteratura di Corte;
  • Moschea Blu, Moschea del Sultano Ahmet, così chiamata per le maioliche di İznik che ne rivestono l’interno;
  • Musei Archeologici di Istanbul, vasti ed allestiti perfettamente;
  • Palazzo di Dolmabahçe, Beşiktaş, ove essere catapultati in un universo kitsch, decadente ed esagerato;
  • Palazzo di Topkapı, necessita almeno di mezza giornata per esplorarlo.

Un’antica città che si è lasciata plasmare dalla storia ed al posto di antichi locali squallidi e cadenti, svela oggi bar e locali moderni ed eleganti, in cui sorseggiare una bevanda al pomeriggio ma anche ove trascorrere una sfrenata vita notturna!

Per il visitatore che invece preferisce riscoprire le autentiche tradizioni turche, assolutamente immancabile a Istanbul, un hamam, ossia un bagno di vapore o una partita a backgammon, sorseggiando un tipico tè aromatico.

Per i fautori della forma fisica poi nessun problema, Istambul è una città assolutamente da visitare a piedi, dopo essere atterrati in uno dei 2 aeroporti internazionali!

Buon viaggio!