Marsiglia, il primo porto della Francia, uno dei più importanti del Mediterraneo, una città tra le più antiche d’Europa, con oltre 2600 anni di storia, fondata nel 600 a.C. da marinai greci.

Regione della Provenza nel sud della Francia, con la sua posizione geografica e la vicinanza del mare, gode di un clima con estati calde ed inverni miti, con una realtà multiculturale e multietnica, con una forte presenza di immigrati!

Importante città e centro politico, culturale, amministrativo e commerciale, con oltre 800.000 abitanti, Marsiglia è la seconda città francese, dopo Parigi e capoluogo della regione che comprende Provenza e Costa Azzurra.

Il Vieux Port, costituisce l’asse a partire da cui si è costruita la città, conservando altresì il fascino del passato, con i forti di Saint-Jean e di Saint-Nicolas, senza dimenticare la splendida vista del canale del Vieux-Port a partire dai Giardini del Faro, ove tra le bellezze artistiche e naturali, per gli amanti della natura, è possibile fare splendide escursioni nel verde cittadino, con le imperdibili Calanques e l’imponente massiccio roccioso a strapiombo sul mare!

La città sta vivendo oggi una meritata rinascita turistica ma anche economica, grazie al nuovo super veloce TGV, che ha indubbiamente migliorato la rete di collegamento da Parigi.

Un vivace miscuglio di razze e religioni caratterizza la città, che per un quarto della popolazione attuale è di origine nordafricana … miscuglio che rivela la sua variegata cultura attraverso le sue gallerie d’arte, il cinema, il Museo Marittimo e il Museo storico, il Teatro d’opera.

Una città viva per l’intrattenimento e la cultura, le arti e la letteratura, che può vantare la paternità di Edmond Rostand, Pierre Bertas, Victor Gelu e Andre Roussin ma per i visitatori che preferiscono invece rilassarsi, ecco le caffetterie della città, in particolare quelle lungo la strada principale, la Canebière, con alberghi, negozi e ristoranti, in una strada gremita di … marinai di ogni nazione e da una vasta gamma di stranieri, specie algerini.

Marsiglia si rivela però veramente allo svelarsi dei suoi 100 “quartieri”, piccoli villaggi provenzali con una propria chiesa e un’area caratteristica per il gioco delle bocce, circondata dalle usuali piante da platano.

E’ altresì possibile poi salire 162 metri, fino a visitare la chiesa del santo patrono dei marinai, la Notre Dame de la Garde oppure ammirare la scogliera di L’Estaque, un piccolo e caratteristico porto della baia che ispirò Cézanne, andare a Treille, per rendere omaggio all’amato scrittore Marcel Pagnol, o immergersi tra i colorati mercati come quello di Noailles, dalle inconfondibili atmosfere africane, arrivando fino alla zona naturale Calanques e all’antica zona di Panier, per ritornare poi al Vieux-Port e la Corniche.

Per coloro che invece vogliono visitare una Marsiglia più moderna e trendy, è impossibile non visitare il Course Julien e la Place Jean Jaurès, mentre per chi vuole una vacanza di mare e sole, le spiagge da preferire e più in voga, sono la Pointe Rouge e La Madrague .

Assolutamente imperdibile prima di partire è inoltre la gastronomia marsigliese, che si basa soprattutto su piatti a base di pesce fresco, tra cui il famoso bouillabaisse, la zuppa di pesce alla marsigliese, preparata con una grande varietà di pesci mediterranei tra cui lo scorfano, la gallinella di mare, il sampietro, il grongo, il pesce cappone ed il pesce ragno, mentre tra le bevande, il vino è quello delle vicine Cassis e Aix-en-Provence, rispettivamente bianco e rosé ed infine tra i liquori, va ricordato il Pastis, un liquore contenente essenza di anice, che si beve allungato con acqua fresca e ghiaccio.

Buona vacanza!