Una delle varie leggende che riguardano Babbo Natale, narrano che sia nato in Finlandia, dove le tradizioni natalizie sono legate alla festa piu’ sentita e suggestiva dell’anno. Un viaggio in Finlandia per Natale è il sogno di molti; fin dall’inizio dell’Avvento infatti, ogni cittadina della Finlandia si illumina, si identifica nel proprio aspetto, acquisisce in tutto l’anima del Natale ed accende la magia, il tutto viene arricchito da fiabe, storie, folletti, dai piatti tradizionali e dalle tradizioni piu’ antiche, il tutto donando al turista con veri momenti da non perdere.

Prima di tutto Helsinki è il punto di riferimento per avere informazioni aggiornate sui singoli eventi in programma, dove sono riportate nel dettaglio tutte le possibili visite e anche sono elencati tutta una serie di hotel che vi possono ospitare. Forces of Light è un altro evento da non perdere,precisamente dal 1 novembre al 1 gennaio, uno spettacolo di luci e suoni che percorre tutte le principali strade per dare inizio alla festa del Natale. Altra tradizione che si ripete ogni anno, che ha inizio il 20 novembre, è l’apertura della Via del Natale, dove vengono accese tutte le luci le quali illumineranno la calda atmosfera fino al 6 di gennaio. Da non perdere anche la Fiera di Natale di Suomenlinna, che corrisponde al primo shopping natalizio accompagnato da varie performance come concerti, rappresentazioni teatrali, visite ai musei dell’isola delle Fortezza e degustazioni gastronomiche. Curioso è anche il mercatino di Natale delle Donne finlandesi dove sono esposti capi di abbigliamento, gioielli, ceramiche,tappeti,capi di vario genere anche in pelle, decorazioni di Natale e prodotti tipici tradizionali. Il 6 dicembre è un giorno decisamente importante per la Fillandia perchè viene festeggiato “l’Independence Day”, ovvero l’anniversario dell’Indipendenza del Paese. Altro mercatino curioso ed originale di Natale, è quello di S. Tommaso situato lungo il Parco Esplanadi, che rappresenta il grande viale a ridosso della capitale, oltre cento bancarelle dove si possono acquistare oggetti artigianali, regali di Natale, specialità locali. Si possono assaggiare le salsicce alla griglia, i dolci, il vin brulè, i coregoni bianchi arrosto, il tutto accompagnato dalle esibizioni dei maestri ferrai e dalla visita di Babbo Natale. Questo periodo, molto atteso e sentito per la Finlandia, è caratterizzato soprattutto dai mercatini, un altro da visitare è l’ Old Student Hoiuse Christmas Market, che propone oggetti di artigianato e prodotti fatti a mano, oltre 150 bancarelle dove sono esposte le piu’ belle decorazioni natalizie. Il 13 dicembre, si festeggia la Festa di Santa Lucia, la cerimonia prevede che, in occasione di questa festa, Lucia, venga scelta tramite voto popolare tra dieci candidate; la vincitrice viene poi incoronata durante la cerimonia presso la Cattedrale di Helsinki, da qui ha inizio ufficialmente la festa di Natale per tutta la Famiglia. Altro evento pre-natalizio, è il “sentiero di Natale di Seurasaari, si tratta di un evento gratuito che offre a tutti la possibilità di entrare proprio nell’entusiasmo del Natale riscoprendo, grazie alle tradizioni, il messaggio di questo sentito periodo.

Viene fatto un percorso di 30 attività diverse, anti natalizi, recite, lettura di favole, giri in slitta trainate da cavalli, renne, e ancora, percorsi nei vari labirinti, maschere, vengono distribuiti biscotti allo zenzero ed infine fa la sua comparsa Babbo Natale accompagnato dalla sua signora. Un appuntamento importante è anche quello offerto dalla città di Turku, ex capitale della Finlandia, che rappresenta la località da cui sono partite tutte le principali tradizioni del Natale Finlandese e dove ogni anni, alla vigilia, viene trasmessa in diretta dalla televisione nazionale la lettura della Dichiarazione della Pace di Natale. Il 25 dicembre, inizia quella che è la vera e propria stagione natalizia a Rovaniemi, la città di Babbo Natale, con una grande parata per le vie della città, qui è possibile incontrare Babbo Natale, ma non solo a Natale, bensì, ogni giorno dell’anno, presso il suo villaggio al Circolo Polare. A Rovaniemi, oltre a tanti negozi di artigianato, è situato “l’Ufficio di Babbo Natale, il Santa Park ed un maestoso parco con le renne. Ma in Finlandia non si festeggia solo il Natale, ma anche il Capodanno, dobbiamo anche però ribadire un concetto molto importante che riguarda il clima particolarmente rigido, occorre quindi arrivare preparati per poter godere al meglio della magica atmosfera. Festeggiare il Capodanno in Finlandia significa trascorrere una vacanza in pieno relax, abbandonarsi al paesaggio, all’armonia e alla riflessione, non è certo un luogo dove fare baldoria o cercare locali dove scatenarsi fino all’alba. Capodanno in Finlandia significa “Capodanno sulla neve”, una sorta di pic-nik di mezzanotte ma se il freddo è troppo pressante è possibile brindare al caldo in uno dei tanti chalet di montagna o godere della neve al caldo, davanti al fuoco di un camino scoppiettante, oppure andare in una delle tante locande a festeggiare insieme alla gente del posto il Capodanno e unirvi a quello che in Finlandia viene definito il “brindisi comunitario” e chissà che Babbo Natale, non si siedi proprio accanto a voi…