La Repubblica del Montenegro, un piccolo e raro gioiello poco conosciuto, che merita di essere scoperto e svelato … iniziando dalla sua capitale, Podgorica, che si colloca proprio nel centro ….

Sede per anni di conflitti interetnici, che spesso sono sfociati in guerre terribili e sanguinose … dal 3 giugno 2006, grazie ad un referendum, il Montenegro è diventato uno stato indipendente e quindi una Repubblica autonoma!

Un territorio ricco di arte e cultura, contenute in una natura incontaminata, caratterizzata da montagne rigogliose ed un mare cristallino, ove non mancano servizi e divertimenti per ogni genere e gusto!

Podgorica è la capitale del Montenegro, una moderna città europea, con una popolazione di circa 160.000 abitanti, collocata in una posizione strategicamente comoda, a circa un’ora di macchina sia dalle spiagge adriatiche che dalle nevi del monte Durmitor.

Podgorica è il cuore amministrativo e commerciale nazionale che internazionale del Montenegro, la cui storia è molto antica … il cui primo insediamento risale infatti ll’età della pietra, sino a diventare un centro di una certa importanza sotto l’impero romano, passando poi nel XV secolo a territorio ottomano, che vi costruì una enorme fortezza.

Nel 1878, col trattato di Berlino, fu annessa al Montenegro , diventando  Titograd, dopo la seconda guerra mondiale, per tornare Podgorica nel 1992. 

Dopo la fine della Jugoslavia e con la guerra vivile, il mercato finanziario ed industriale di Podgorica ha subito un tracollo verticale, dal quale è uscita a guerra finita, grazie ad un alla privatizzazione di molte fabbriche prima gestite dallo stato.

Per il turista, assolutamente da visitare a Podgorica, è il Teatro Nazionale, il più famoso del paese ma anche il museo Marko Miljanov, e quello di storia naturale, senza dimenticare lo splendido castello, la Torre dell’Orologio,e le moschee, a testimonianza del trascorso ottomano!

Gran parte della città fu rasa al suolo durante la seconda guerra mondiale , sicché la ricostruzione della stessa, fu influenzata da criteri architettonici di pianificazione comunista, per cui molto di quello che fu, … si è perso nella notte dei tempi … anche se rimangono gli scavi archeologici, sempre molto interessanti da vedere!

La cucina di Podgorica è un mix di culture e gusti, influenzata altresì da mare e monti, che oggi dopo secoli di influenze gastronomiche sono un perfetto sunto turco-balcanico tutto … o quasi, a base di carne o pesce, tra cui uno dei piatti tipici è l’immancabile Kebab!

Quanto al vino, la zona intorno a Podgorica produce uva da vino da millenni, la cui coltivazione, fatta con amore e passione, ha permesso di ottenere un ottimo vino apprezzato in tutto il mondo: il Vranac ed il Procorden.

Buone ferie!