trapani_misteriI riti della settimana santa,soprattutto in Sicilia,raccontano la storia millenaria di un popolo da sempre legato alle proprie tradizioni religiose e culturali.

Oggi andiamo a Trapani per parlare della processione dei misteri del venerdì santo.Si tratta di una tradizione dalle  origini spagnole che si svolge ininterrottamente da quasi 400 anni.

I “Misteri” chiamati dai trapani  sono  venti opere artistiche risalenti a epoche diverse raffiguranti la Passione e Morte di Cristo. Opere scultoree di inestimabile valore sagomate in legno e arricchite da oggetti preziosi dono dei fedeli.Le opere sono posate su una base in legno,chiamata “vara” e trasportate in spalla dalla cittadinanza per quasi 20 ore.

I portatori,coloro che portano la “vara” in spalla conferiscono alla processione uno dei suoi aspetti più significativi :la cosidetta  ” annacata ” movimento impresso al gruppo seguendo le note dei brani musicali eseguiti dalle bande di ogni singolo gruppo.

La processione,che inizia dalla chiesa del purgatorio luogo dove riposano i misteri per tutto l’anno,inizia alle 15.00 del Venerdì per terminare l’indomani mattina con il rientro in chiesa dei sacri gruppi.

La processione ogni anno attira migliaia di turisti da tutto il mondo che rimangono coinvolti in un’atmosfera unica nel suo genere.Scrivere questo articolo da Trapanese è stato facile e difficile al contempo.

Facile perchè da quando avevo 7-8 anni ad oggi non ho mai saltato la processione difficile perchè i riti della settimana santa e della processione dei misteri di Trapani è qualcosa di veramente difficile da spiegare attraverso poche righe.
Per questo motivo ecco un reportage sui misteri di Trapani realizzato qualche anno fa da da Toni Capuozzo per Terra canale 5.

La processione dei misteri del 2010 avverrà Venerdì 2 Aprile.

Per raggiungere Trapani consigliamo di vedere il sito ryanair con numerosi voli diretti da Pisa,Roma,Milano e Bologna.

Se servono informazioni e consigli vi ricordiamo che basta lasciare un commento.