La spagna è descrivibile in una sola parola: gioia, soprattutto nel periodo natalizio che diventa un tutt’uno di luci, suoni, decorazioni, alberi di Natale. La Spagna è legata molto alle tradizioni, il 24 e 25 dicembre si cena e si pranza con la famiglia, e si cucinano piatti tipici natalizi come l’agnello o l’orata, dolce di marzapane, torrone e i gli immancabili “polvorones” che sono dei dolci fatti con la farina ed il burro. La sera della vigilia di Natale è chiamata “Nochebuena” e la maggior parte delle persone la trascorre in famiglia giocando e arricchendo l’atmosfera con canti natalizi, poi, a mezzanotte, si va in chiesa ad ascoltare la Santa Messa del Gallo, cosi’ chiamata perchè, secondo la tradizione spagnola, il gallo fu il primo animale ad essere presente alla nascita di Gesù e darne l’annuncio.