Il nostro viaggio alla scoperta dell’Andalusia continua con Granada!

Forse la più vivace tra le città dell’Andalusia, almeno da un punto di vista culturale, deve la sua “freschezza” nonostante i secoli di storia alle spalle al fatto che è popolata da molti giovani essendo una città universitaria. Questa presenza le permette di essere sempre in cambiamento, vivere iniziative sempre nuove, di essere stimolata e di stimolare la fantasia, di vivere i mille monumenti in maniera attiva, integrandoli nella vita di tutti i giorni ma con grande rispetto e cura.

Vola in Andalusia!

Non a caso, proprio a Granada, si svolgono molte manifestazioni come il Festival Internazionale di Musica e Danza, il Festival Internazionale del Jazz e la versione estiva Jazz en la costa, il Festival Internazionale di Tango, per non contare tutte le feste popolari che sono molto sentite dai cittadini.

Particolarmente in questa città, il retaggio arabo è più evidente rispetto a quello cattolico, se pur importante, nell’architettura e forse anche nelle abitudini dei cittadini: chi non ha mai almeno sentito parlare dell’Alhambra? Quella che era la residenza reale, situata su un’altura della Sierra Nevada, oggi è il simbolo della città e insieme al Generalife e il quartiere Albaicin, sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità.

Nata come una fortezza, l’Alhambra diventò solo successivamente residenza reale: questo la trasformò da semplice roccaforte a quello che oggi è uno dei monumenti nazariti più importanti del mondo fatto di giardini, cortili con fontane che mozzano il fiato. Sono ancora ben visibili l’Alcazaba che era il quartiere della guardia reale, la Medina che era la zona popolata dai nobili e dai loro palazzi, che abitavano dentro la fortezza. Meravigliosi sono anche i giardini del Generalife, una costruzione indipendente di fronte l’Alhambra: da non perdere.

Le tracce della presenza cristiana, si possono osservare nella monumentale Cattedrale: a pianta gotica ma di stile rinascimentale, con le sue cinque navate rappresenta tutta la maestosità che Carlo V desiderava per i suoi familiari. La cappella maggiore è sovrastata da una cupola enorme decorata con sculture, affreschi e vetrate, e la facciata, insieme alle tre porte sempre decorate, ricorda un arco trionfale simbolo della vittoria cattolica sui musulmani.

Voli low cost per Granada!

Non mancano a Granada locali, i tapas bar, pub e discoteche: tra l’altro, la Costa Tropical è una meta imperdibile per gli amanti del mare e della tintarella con le sue 26 spiagge e le temperature mai troppo calde. Molte di questi piccoli paradisi, sono attrezzati e vi permetteranno anche di scoprire una natura molto particolare, subito a ridosso delle dune di sabbia.

Questo è solo un assaggio della città di Garcia Lorca: non vorrete più tornare!