“The night seems to fade, but the moonlight lingers on

There are wonders for everyone

The stars shine so bright, but they’re fading after dawn

There is a magic in Kingston Town…”


Chi non ricorda questa canzone? Credo che nessuno possa dire di non averla mai sentita! In qualche modo, questi versi, ci danno un’immagine della Jamaica forse meno stereotipata, meno legata al reggae (nonostante il ritmo della canzone stessa!) e a tutto quello che gli gira intorno: la bellezza dei luoghi, le splendide stelle… c’è magia, in tutta la Giamaica!

Meta prediletta negli anni ’80/’90, oggi un po’ dimenticata forse almeno dalla massa, continua a comparire tra le proposte presenti sui cataloghi dei grandi tour operator perché è un luogo davvero speciale, da riscoprire.

Indiscussa attraente isola caraibica delle Grandi Antille, la Jamaica gode di un clima meraviglioso che permette di visitarla tutto l’anno: qui sole e mare sembrano trovare condizioni ideali!

Culturalmente complessa e per questo affascinante, la Jamaica affonda le sue radici nell’Africa nera, ricordando il triste periodo della tratta degli schiavi sfruttati nelle piantagioni di canna da zucchero: una volta “liberati” da questo tremendo giogo, gli africani hanno saputo creare una loro nuova identità dando vita ad una cultura tutta particolare che esprime la loro rabbia e soprattutto la loro voglia di rivalsa, l’amore e la speranza emblema della Jamaica di oggi.

L’atmosfera che si respira girando per le città, è intrisa di tutti questi sentimenti che si palesano in musica, atteggiamenti, abbigliamento, cibo, odori, aiutati da un paesaggio naturale mozzafiato fatto di cascate, tramonti, mare cristallino e spiagge infinite: un’esperienza unica.

Da visitare assolutamente è la capitale, Kingston Town in cui si atterra dopo aver fatto scalo a Miami o New York.

Vola a Miami! Voli per New York

La città, che risale al 1600, viene glissata dai più: niente di più sbagliato perché essa rappresenta la vera essenza della Jamaica, dove tra l’altro è possibile visitare gli splendidi giardini botanici insieme ad alcuni siti storici, non dimenticando la casa museo di Bob Marley, una chicca da non perdere. Basta solo avere qualche accortezza e magari non avventurarsi per vicoli e vicoletti specialmente se siete soli…

Non può mancare, quindi, una visita all’ex capitale della Jamaica, Spanish Town: come si evince dal nome, la città è stata fondata dagli spagnoli poi caduta in mano agli inglesi che la fecero capitale, ma l’architettura che contraddistingue la città è inequivocabilmente iberica.

Un’altra città da non perdere è Ochos Rios un porto importante che si trova in una baia protetta da montagne ricoperte da un tappeto di rigogliosa vegetazione e dove di può ammirare una barriera corallina meravigliosa. In città è possibile visitare i mercatini caratteristici ma anche trovare un po’ di movida grazie ai locali e alle discoteche presenti: tra le altre cose poco distante, potrete ammirare le Dunn’s River Fall, una delle cascate più fotografate del mondo! L’acqua cade sulle spiagge da un’altezza di ben 600 metri… spettacolare!

Altro porto molto importante si trova nella città di Montego Bay: il fiorente traffico la rende una città un po’ più “elegante” agli occhi di noi europei e forse più vicina al nostro modo di pensare. Non a caso, grazie al benessere generale, qui di trova l’altro aeroporto dell’isola. Meta gettonatissima, ciò l’ha resa nel tempo zeppa di locali, ristoranti, discoteche, mercati dove si espone artigianato anche di un certo livello, e dove le strutture con i comfort di lusso non mancano di certo.

Voli Roma New York e Roma Miami

Negril, la città scoperta dai pirati ormai due secoli fa, oggi è una piccola città da dove è possibile ammirare una vista niente male salendo sul faro, affrontando però 100 gradini! Tra l’altro qui si trova il famoso Rick’s Cafè dove si ascolta musica reggae.

Incastonata tra le Blue Mountains e il Mar dei Caraibi, nel nord dell’isola, si trova la città di Port Antonio: le baie gemelle rendono il posto incantevole, quasi finto. Meta prediletta da molte star, qui potrete visitare la famosa Blue Lagoon.

Se per caso volete sfuggire un paio di giorni al caldo tropicale, la città di Mandeville fa proprio al caso vostro: a quota 700 m sul livello del mare, può rappresentare anche un ottimo punto di partenza se vorrete esplorare le zone collinari e ammirare la fauna dell’isola.

Ma il tour delle città, non può far passare inosservata la meravigliosa e rigogliosa natura jamaicana che merita di essere osservata e vissuta: già citate prima, ci sono le Dunn’s River Fall, così come la Blue Lagoon, ma ancora potrete stupirvi con le Mayfield Fall, cascate al cui termine ci sono delle vasche naturali in cui potersi immergere, facendosi coccolare dal movimento dell’acqua e dalle sue proprietà termali. La Cockpit Country, un enorme altopiano calcareo che disegna un paesaggio lunare, che si può apprezzare facendo escursioni con aeroplani leggeri, e  ancora la Laguna Luminosa in cui microrganismi fluorescenti di notte illuminano le acque, regalando uno spettacolo degno di effetti speciali da film!

Se invece la vostra vacanza è all’insegna del low cost e della tranquillità, Long Bay farà al caso vostro: bagnata da acque turchesi e spiagge rosa, grazie ai venti che spirano costanti è uno dei luoghi migliori in cui praticare surf. E’ una piccola città di pescatori, dove la massa di turisti non è ancora arrivata: un piccolo angolo di paradiso, dov’è possibile affittare una camera in casa, o alloggiare in piccoli bungalow.

Altre due località molto tranquille, a riparo dal turista “selvaggio” sono certamente Alligator Pond e Treasure Beach: in questi luoghi praticamente sconosciuti, è possibile assaporare la vera vita semplice dei pescatori jamaicani, fatta di ritmi lenti, tradizioni e abitudini talmente lontane dal nostro stile di vita, che vi sembrerà di stare davvero in un altro mondo.

Buon viaggio!