recensione-ha-penny-bridge-dublino-p12750pzL’Irlanda è una meta europea dai paesaggi unici e dalla storia millenaria. Si tratta di una repubblica indipendente che si sviluppa su gran parte dell’omonima isola a nord-ovest delle coste occidentali dell’Europa. La parte restante dell’isola è l’Irlanda del Nord e fa parte invece del Regno Unito.

La capitale dell’Irlanda è Dublino che si trova sulla costa orientale dell’isola in corrispondenza della foce del fiume Liffey. Tra le altre città che vi consigliamo di visitare in Irlanda vi sono Sligo, Waterford, Galway, Cork e Limerick.

Dublino fu fondata dai Vichinghi, originariamente come centro adibito al commercio degli schiavi ed è stata la capitale del paese fin dal medioevo.Oltre ad essere la città più grande e popolata del paese (con più di 500.000 abitanti), Dublino è una realtà in continua espansione urbanistica ed economica e porta, da sola, i maggiori contributi al Prodotto Interno Lordo dell’Irlanda.Dublino è oggi suddivisibile in una zona amministrata che va dal Dublin City Council ai sobborghi delle attuali contee di Dun Laoghaire-Rathdown, South Dublin e Fingal, e la Greater Dublin area che si sviluppa nei territori delle attuali contee di Wicklow, Meath e Kildare.



Dublino ospita numerosi musei di grande importanza.

Nella National Gallery d’Irlanda, oltre a moltissime pregevoli opere di artisti irlandesi potrete ammirare grandi pittori italiani, come Caravaggio, Tiziano e Mantegna, ma anche opere di pittori spagnoli, fiamminghi e inglesi. Il tutto gratuitamente e con orari di apertura molto interessanti.

Per chi volesse invece approfondire la straordinaria e ricchissima storia dell’Irlanda il posto giusto è il Museo Nazionale d’Irlanda dove troverete sensazionali testimonianze di tutta la lunga storia dei popoli insediatisi in questo ricco e bellissimo territorio.

A Dublino non manca un museo di Storia Naturale molto importante ed interessante e anche musei più “originali” come quello dedicato alle Radio antiche, dove oltre a bellissime Radio vintage potrete ammirare grammofoni, vecchie televisioni, tante fotografie ed altri materiali d’epoca.Se siete tra quei turisti, sempre più numerosi, che cercano di conoscere un paese e il suo popolo anche attraverso l’enogastronomia, l’Irlanda non vi deluderà di certo.Potrete visitare il grande mercato coperto di Cork e perdervi tra i mille prodotti e profumi. Se poi volete proseguire la vostra esperienza assaggiando dei piatti tipici vi consigliamo le zuppe, le salsicce, gli stufati di carne di agnello e montone, il salmone affumicato e i tanti formaggi con sapori ed odori spesso molto particolari ed intensi.

Vi ricordiamo che la festa del patrono dell’Irlanda, San Patrizio, si tiene ogni 17 marzo e se volete far festa tra fiumi di birra, canti, balli e abbuffate di piatti tipici questa data va sicuramente ricordata.In fine, se volete partire per l’Irlanda, ricordate che in quanto cittadini europei, sarete liberi di circolare e soggiornare senza bisogno di nessun permesso, vi basterà avere una carta d’identità valida per l’espatrio. Se vorrete però fermarvi sull’isola per più di tre mesi dovrete richiedere una “Carta di Soggiorno” presso il Dipartimento di Giustizia di Dublino o in una qualsiasi stazione di polizia.