450px-catane_fontana_dell_elefante1Catania è una città da visitare per conoscere il calore della terra siciliana e dei suoi abitanti. Non mancano ostelli e bed & breakfast centralissimi e a costi ridottissimi (ostello del plebiscito, Agorà hostel, b&b Sant’Agata). Se viaggiate in aereo vedrete che i costi dei voli sono accessibili a tutti, in particolare dalla capitale con la compagnia blu-express, da Milano con easyjet e da Forlì con windjet.,ma c’è anche un servizio di navi da viaggio comodo e dai prezzi ancora più bassi da Napoli e da Genova, . Vi accorgete che anche la vita in Sicilia non è cara.

A Catania concedetevi una serata a uno dei ristoranti nei pressi del castello Ursino, si mangia ottima carne e antipasti tipicamente locali che sarà difficile dimenticare, dal valore veramente unico per il rapporto qualità prezzo.

Di giorno passeggiate per il centro storico e non esitate ad entrare nei grandi cortili barocchi dei palazzi della via Etnea e delle zone limitrofe. Sono uno spettacolo unico dal gusto artistico raffinato, di alto standard. Così come unico è il monastero dei Benedettini di piazza Dante, sede delle facoltà di lettere e filosofia e di lingue, un luogo pieno di storia, e dall’ architettura ricchissima.

Molto vicina e assolutamente imperdibile la via Crociferi sede di sei chiese quasi adiacenti una all’altra,. Sempre nei dintorni la prima piazza catanese per importanza: piazza Duomo, dove vedrete il simbolo della città (una statua di un elefante in pietra lavica etnea) e la basilica dedicata a sant’Agata. A tal proposito, se vi capita di progettare una tappa catanese nel mese di Febbraio, scegliete di essere lì per il 5. é il giorno dedicato alla santa, quando si svolgono dei festeggiamenti pubblici che per affluenza di persone e per preparativi in Italia sono secondi solo a san Gennaro di Napoli. Invece se decidete di viaggiare d’estate non potete privarvi di un bagno nei favolosi lidi rocciosi di Acicastello o nella spiaggia della playa.

Una mattina dedicatela a fare un giro alla fiera, sempre nel centro storico è uno spettacolo di colori e di profumi; vi servirà per capire l’indole autentica e socievole dei cittadini catanesi. Il cuore della vita notturna d’inverno è piazza Bellini (conosciuta da tutti come piazza Teatro Massimo) e vie limitrofe, dove universitari e non solo si incontrano nelle sere settimanali e nel fine settimana.

L’estate invece porta tutti a voler stare sempre vicini al mare così i lidi attrezzati delle spiagge diventano, in questa stagione, discoteche che stanno aperte veramente fino all’alba (e l’alba sul mare di Catania è suggestiva come poche ).Una gita fuori porta potrebbe essere nella ricca Taormina o nella storica Siracusa (entrambe a meno di un’ora di strada con l’autobus)