Visitare Gerusalemme in un giorno senza prendere parte ad una visita guidata è possibile?

Si ma tenete in conto che c’è molto da vedere e quindi programmate una giornata dai ritmi molto intensi. Il senso dell’orientamento e il riferimento ad una buona mappa sono fondamentali per non perdersi: passeggiare per Gerusalemme può significare doversi districare in un labirinto di stradine strette e tortuose. La prima considerazione da cui partire è che la città Vecchia si divide in quattro quartieri, distinti in base all’appartenenza religiosa. La distribuzione dei quattro quartieri rievoca una forma rettangolare: la strada che va dalla Porta di Damasco a quella di Sion segna il confine tra la zona ovest e quella est della città mentre quella che unisce la Porta di Jaffa e la Porta del Leone individua l’area sud e quella nord.

Il quartiere cristiano si trova nella zona nord-ovest: qui si possono visitare i maggiori simboli legati alla vita di Gesù. La Chiesa del Santo Sepolcro è il luogo in cui viene ubicata secondo la storia la sua morte e sepoltura. Si può percorrere la Via Dolorosa che, secondo i racconti cristiani, Gesù percorse trasportando la sua croce fino a Golgota. Dirigendosi verso sud si passa al quartiere armeno. St James è la Cattedrale più importante nella Terra Santa per il popolo armeno. A nord-est si trova invece il quartiere mussulmano che da solo ospita circa 22 mila abitanti. Oltre ai numerosi simboli e punti di ritrovo della cultura musulmana qui si trova la Porta di Damasco da cui inizia la Via della Croce venerata dai pellegrini cristiani che la percorrono sulle orme di Gesù. L’ultimo dei quartieri che si individua nella Città Vecchia è quello ebraico, lungo il lato sud orientale.

Qui si trova il famoso Muro del Pianto, luogo di preghiera per i fedeli, divisi tra uomini e donne. Ad Idquo sono conservati i resti di una casa ebraica bruciata ed è possibile prendere parte alla visione di un film che documenta la testimonianza di una famiglia ebraica durane l’incendio di Gerusalemme per opera dei Romani nel 70 d.C. E’ consigliabile visitare i quattro quartieri della Città Vecchia durante le ore diurne per evitare di perdersi in vie poco trafficate.