Lavorare negli Usa è per molti un sogno, spesso irrealizzabile, ma c’è una buona opportunità di andarci molto vicino, almeno geograficamente parlando; infatti è possibile richiedere all’immigrazione canadese un visto lavoro della durata di 6 mesi, se si rispettano i seguenti criteri:
Un’età compresa tra i 18 ed i 35 anni
Bisogna essere cittadini italiani residenti in Italia

I posti massimi sono 600 al 2010, e vige la regola del “primo arriva bene alloggia”, quindi se si è intenzionati, bisogna essere celeri ad inviare la modulistica appena viene aperto il programma. Non c’è la possibilità di utilizzare un’applicazione online per inviare la propria domanda, ma bisogna compilare il tutto in cartaceo ed inviarlo per posta all’ambasciata del Canada a Roma. Alla domanda devono anche essere allegati dei documenti quali:

–          Una ricevuta del bonifico (unica forma di pagamento) di 105 euro fatta all’ambasciata (dettagli nel link)

–          Fotocopia (non l’originale!)della pagina del passaporto con i dati biografici

–          Due fototessere

–          Il certificato di residenza in Italia

–          Il consenso al trattamento dei dati personali

–          Una dichiarazione firmata che attesta la propria volontà di voler partecipare al programma vacanza lavoro..questa me la devono spiegare!

Per il rilascio del visto, in caso di esito positivo, possono trascorrere dalle 4 alle 6 settimane, termine dopo il quale si hanno 12 mesi di tempo per l’ingresso in Canada e quindi, dal momento dell’arrivo, è possibile lavorare e viaggiare in nel Paese per un massimo di 6 mesi.

In caso di esito positivo, e di visto emesso, non sarà rimborsato il versamento di 105 euro. Per vedere tutte le modalità di rimborso far sempre riferimento al link sopra.

Dopo l’Australia e la Nuova Zelanda, anche il Canada offre un’opportunità per lavorare (quindi fare un’esperienza di arricchimento) e viaggiare in un luogo bellissimo, da scoprire e che di sicuro non deluderà le attese!